Treni del gol, secondo filone indagini

Una perizia tecnica su dieci telefonini cellulari e cinque iPad di tre degli indagati dell'inchiesta 'Treni del gol' sul presunto acquisto di partite calcio per salvare il Calcio Catania dalla retrocessione dalla Serie B nel 2015. E' l'incidente probatorio disposto dal Gip Fabio Di Giacomo Barbagallo con il conferimento dell'incarico su cellulari e iPad dell'ex agente di scommesse Giovanni Luca Impellizzeri, dell'ex presidente Nino Pulvirenti e del procuratore sportivo Fernando Antonio Arbotti. Tutti gli apparati sono da tempo sequestrati. A chiedere l'accertamento, per 'mera formazione della copia forense dei supporti informatici', è stato il sostituto procuratore Alessandro Sorrentino, in un secondo filone dell'indagine della polizia di Stato, Digos e squadra mobile, ancora in fase preliminare, in cui sono indagate 31 persone per associazione a delinquere e frode sportiva. Tra loro anche diversi imputati del processo i 'Treni del gol' che comincerà il prossimo 22 novembre al Tribunale di Catania.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Strade insicure per il Giro d'Italia, Bronte chiede 70 mila euro alla Regione
  2. Ginnastica Artistica: a Regalbuto il campionato provinciale Libertas
    EnnaPress.it
  3. Ruba una cassetta della posta e scappa, un denunciato a Catania
  4. Oggi il giovane regista ennese Davide Vigore presenta il video promozionale sul Museo Varisano 'Musa'
    EnnaPress.it
  5. Circo all'interno del campo di calcio di Valguarnera, il presidente del Valguarnera 2010 Santamaria replica all'assessore Trovato
    EnnaPress.it

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

San Teodoro

FARMACIE DI TURNO