'Sì a pedofilia' su Fb, denunciato da Ps

Avrebbe creato una pagina su Facebook inneggiante alla violenza sessuale su piccoli minorenni col titolo "Che bello stuprare i bambini. Sì alla pedofilia". E' l'accusa contestata a un 21enne disoccupato di Monza che è indagato dalla Procura Distrettuale di Catania per istigazione a pratiche di pedofilia e pedopornografia. Il provvedimento fa seguito a indagini del Compartimento Polizia Postale Sicilia Orientale avviate dopo una segnalazione dall'associazione Meter di Don Fortunato Di Noto. La pagina è stata oscurata. Agenti della PolPosta hanno eseguito perquisizioni domiciliare e informatica nei confronti del 21enne. Su computer e smartphone che gli sono sono stati sequestrati sarebbero emerse sue responsabilità, compresa la gestione da amministratore della pagina del social network. E' uno primi casi in Italia in cui è stata applicata la norma, introdotta nel codice penale dalla ratifica del Trattato di Lanzarote, che punisce chi pubblicamente istiga a pratiche di pedofilia o pedopornografia.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Strade insicure per il Giro d'Italia, Bronte chiede 70 mila euro alla Regione
  2. Ginnastica Artistica: a Regalbuto il campionato provinciale Libertas
    EnnaPress.it
  3. Ruba una cassetta della posta e scappa, un denunciato a Catania
  4. Oggi il giovane regista ennese Davide Vigore presenta il video promozionale sul Museo Varisano 'Musa'
    EnnaPress.it
  5. Circo all'interno del campo di calcio di Valguarnera, il presidente del Valguarnera 2010 Santamaria replica all'assessore Trovato
    EnnaPress.it

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

San Teodoro

FARMACIE DI TURNO