Treni del gol, secondo filone indagini

Una perizia tecnica su dieci telefonini cellulari e cinque iPad di tre degli indagati dell'inchiesta 'Treni del gol' sul presunto acquisto di partite calcio per salvare il Calcio Catania dalla retrocessione dalla Serie B nel 2015. E' l'incidente probatorio disposto dal Gip Fabio Di Giacomo Barbagallo con il conferimento dell'incarico su cellulari e iPad dell'ex agente di scommesse Giovanni Luca Impellizzeri, dell'ex presidente Nino Pulvirenti e del procuratore sportivo Fernando Antonio Arbotti. Tutti gli apparati sono da tempo sequestrati. A chiedere l'accertamento, per 'mera formazione della copia forense dei supporti informatici', è stato il sostituto procuratore Alessandro Sorrentino, in un secondo filone dell'indagine della polizia di Stato, Digos e squadra mobile, ancora in fase preliminare, in cui sono indagate 31 persone per associazione a delinquere e frode sportiva. Tra loro anche diversi imputati del processo i 'Treni del gol' che comincerà il prossimo 22 novembre al Tribunale di Catania.

ANSA

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

San Teodoro

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...